La morte, causa di ipocrisia

Pubblicato: 8 settembre 2009 in Attualità

Qualche minuto fa leggo sull’ANSA della morte di Mike Bongiorno. Non che la cosa mi stupisca più di tanto, causa la sua età, e la certezza della morte, che prima o poi raggiunge ciascuno di noi.

Quello che davvero mi induce ad un’analisi della nostra società e quello che c’è dietro questi avvenimenti. Un’ipocrisia di fondo, rafforzata da una strana mania di protagonismo, supera addirittura l’evento. Ed ecco dunque che Facebook, popolare piattaforma di social network è invasa letteralemente da utenti che creano gruppi del tipo: “Mike, sei stato il migliore” e altri che sono sulla stessa onda.

Mi chiedo dunque, quanti di questi è davvero dispiaciuta per la morte del “simbolo della televisione italiana”? E ciò lo si denota dal fatto che i soggetti in questione, appena uscita la notizia, in coro abbiano lasciato commenti e frasi personali, onestamente, eticamente errati. Banalmente nessuno ha ricordato che mr. Bongiorno faceva campagna elettorale nel 1994 in tv, e se non erro, su reti rai. Nessuno. Perchè è importante concentrarsi sul presonaggio in sè, piuttosto che su quello che il personaggio realmente è. Non metto in dubbio la bravura di Bongiorno. Ma metto in discussione le frasi e gli atteggiamenti di quanti esternano il proprio dolore, se così si può definire.

Paradossalmente nessuno si è ricordato cosa è successo l’8 settembre del 1943. Forse perchè nessuno sente il bisogno di ricordare qualcuno, che in maniera indiretta, gli ha dato la vita che egli ha.

O come scrive Marilyn Manson, “la morte di uno è tragedia, la morte di tanti è solo statistica.”

saluti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...