La ripresa di “Annozero”

Pubblicato: 25 settembre 2009 in Attualità

Ieri riprende il programma Annozero, con un ritardo particolarmente fastidioso, causa “problemi burocratici” in Rai, non risolti, ed in maniera quasi voluta da Masi, direttore generale.

Travaglio, uno dei giornalisti più stimati in Italia, da chi crede in una libera (ed obiettiva) informazione come previsto dall’articolo 21 della nostra Carta, è andato come ospite da Santoro.  Senza contratto. Perchè in Via Mazzini, forse, non c’è stato tempo per discutere del caso in questione.

Un Travaglio preciso ed accurato nella descrizione dei fatti che hanno caratterizzato la stagione estiva 2009. Da Tarantini , agli arresti domicialiri per aver tentato di fuggire in Tunisia (proprio come un altro grande personaggio italiano, il quale continua ad essere lodata bipartisan, come uomo di stato), alle escort, alle candidature in Puglia(alle comunali) delle “amiche di Tarantini”, di bustarelle ed altri favori. Una storia inquietante, che come ha ricordato Travaglio stesso ha dei grossi risvolti penali. Sia per Tarantini, sia per Berlusconi. Invece Belpietro e Bocchino, quasi in coro eh!, credono che non ci siano risvolti penali per Berlusconi ma solo per Tarantini, indagato per favoreggiamento alla prostituzione e spaccio di stupefacenti (cocaina).

L’intervista a Feltri, poi: dopo essere stato attaccato dal giornalista di Annozero (Corrado Formigli) sulla autenticità e provenienza delle informazioni riguardanti Boffo, ormai dimesso, Feltri è lì ad attaccare il giornalista per aver usato termini tecnici errati. Della serie “Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito.”.

Ins0mma, nonostante ci siano tanti problemi, burocratici e non, nonostante qualcuno della trasmissione sia stato definito “farabutto”, nonostante l’Italia sia uno Stato in cui l’informazione è libera, e uno in cui il Presidente della Repubblica non commenta/smentisce quanto detto dal premier al vertice italo-spagnolo della Maddalena, nonostante molti, tra cui forse Travaglio e Santoro, fanno parte della “Italia parassita”, a dirla alla Brunetta; Annozero va avanti. E sembra più carico dell’anno scorso. Aspettando adesso la copertura legale di Report, e la messa in onda dello stesso, e “Che tempo che fa”, programma che pare, a causa della Littizzetto, non può andare in onda.

Comunque voi la pensiate, saluti.

Annunci
commenti
  1. Alfonso Mormile ha detto:

    Ieri “riprende”?
    Quando i giornalisti saranno finalmente liberi di dire ciò che vogliono, avranno le palle per farlo, oppure si accontenteranno di ritirare lo stipendio a fine mese piuttosto che entrare nella lista comunale dei poveri?

    • kususe ha detto:

      Alcuni lo sono. O perlomeno quelli che di tanto in tanto partecipano ad Annozero. NOn tutti si intende. Ma molti si.
      E il fatto che il giornale quotidiano “Il fatto” di Padellaro non riceva finanziamenti dallo Stato, è indicativo. E dimostra che qualcuno sta alzando la voce, ribellandosi a questo regime, che, il nostro premier non riesce a vedere. Essendo lui stesso l’artefice.
      Alcuni continueranno a prendere il loro stipendio. Altri lo prenderanno ma ripettando un’etica professionale diversa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...