Gira e rigira, alla fine è la solita buffonata

Pubblicato: 11 novembre 2009 in Attualità

Dopo il no di Fini per l’abbreviazione dei tempi di prescrizione del reato, che avrebbe mandato in fumo tanti processi, compresi quelli del nostro premier, il governo ci riprova. E come afferma Bruno Tinti, su “Il fatto quotidiano” noi “non siamo mica scemi”. Infatti ce ne siamo accorti.

E abbiamo anche capito il premier e i suoi collaboratori vogliono fare.

Essi vorrebbero dare precendenza agli incensurati che, come le statistiche dimostrano, non sono in carcere ma sono a piede libero. Gli altri in carcere, per cui vale il sacrosanto principio della “presunzione di innocenza” possono aspettare tranquilli in cella, in attesa di una condanna definitiva, di un assoluzione, o della decorrenza dei termini. Avremmo allora che in tanti resteranno dentro per la custodia preventiva. Alcuni di essi saranno anche innocenti, e aspetteranno fino a quando gli incensurati non saranno completamente processati. Naturalmente, prima i comodi del premier e di quelli come lui, il resto viene sempre dopo.

L’altra notizia che meriterebbe una riflessione personale invece è quella dei tempi dei processi. L’Italia, almeno dal punto di vista giudiziario, con i suoi 3 gradi di processo e l’udienza preliminare, risulta essere il Paese più garantista d’Europa. Allora, la lentezza dei processi è diretta conseguenza del garantismo appena citato. Si è pensato allora di limitare ogni grado a due anni. Se in due anni non si arriva ad un risultato, assoluzione o condanna, scatta la prescrizione, a meno che il processato non sia già stato condannato per altri reati. E guardacaso, ma anche qui i berluscones obietteranno ch è solo un caso, il nostro premier non ha nemmeno una condanna in via definitiva. Ma ci osserva dall’alto con le sue sei prescrizioni. Quindi, a causa dei limitatissimi tempi dei gradi di giudizio, la prescrizione arriverà prima. (Come previsto in una bozza precedente, rifiutata dal “compagno” Fini). Sperando, che alla prescrizione non si accompagni altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...