I giudici sono antropologicamente diversi dalla razza umana. Questione di evoluzione.

Pubblicato: 11 dicembre 2009 in Attualità, Riflessioni personali

Ormai il baratro è vicino. Non è spirito di rassegnazione, ma lucida consapevolezza dei fatti.

Per chi avesse visto Annozero ieri, si è potuto render conto del degenerarsi della discussione. E della infelice e squallida battuta dell’onorevole Mantovano, sottosegretario all’interno, pezzo grosso del governo italiano, che giudica la ricostruzione dell’evento un pezzo da “Ficarra e Picone”.  Paragonare due mafiosi a due italiani incensurati, sarcastici e ironici sulla mafia, è cosa da nulla. Sono solo io quello che ci vede qualcosa di male. Ma, forse, Mantovano sapeva già come sarebbe andata a finire. Come disse Santoro, quelli di destra sanno sempre le cose prima che vengano fuori. Misteri.

Alla luce dell’illuminazione dell’onorevole, Filippo Graviano, il quale decide di parlare, al contario del fratello Giuseppe che si avvale della facoltà di non rispondere, inizia a raccontare la sua versione dei fatti, Differente da quella di Spatuzza. Il primo dice, infatti, di non conoscere il secondo, di non aver mai avuto la famosa conversazione con il secondo, di non conoscere Dell’Utri. E allora “ilgiornale.it” spara in home page: “Graviano smentisce Saptuzza” e poi, interviene, finalmente, il premier, amico stretto di Marcello, il quale afferma solenne: “Siamo alle comiche”. Un qualcosa che si ripete.

Parla Spatuzza che parla dell’ “uomo di Canale 5″e i berluscones, in coro, sono scettici sulle sue parole. Parla Graviano con le sue affermazioni e in coro sembravo volerr dire che avevano ben definito Spatuzza non attendibile. Perchè se Spatuzza non è attendibile, allora Graviano lo è. E subito Dell’Utri, gioso come non mai: “Sono stanco”. Della serie, basta con il coniderare le affermazioni di Spatuzza, Quelle vere sono di Graviano.

Ma, giusto per dovere di cronaca, ricordo due cose. A domanda precisa fatta a Graviano, riguardo la diretta conoscenza di Dell’Utri, il primo tentenna. Aspetta qualche secondo prima di rispondere. Chiamatela emozione, imbarazzo o come vi pare. Io sono scettico su questo silenzio e, non dovendo essere prudente come un magistrato, sento che il silenzio nasconda qualcosa.
per quanto riguarda la seconda considerazione, a qualcuno sfugge, che, Dell’Utri, condannato in primo grado per conocorso esterno in associazione mafiosa dal Tribunale di Palermo, fu considerato colpevole e nella sua sentenza, con tanto di documentazione, sono verificati e provati i rapporti con i Graviano, Cioè, scrivono i giudici: “Rapporti certi tra Graviano e Dell’Utri”.

E sono pronto a scommettere che, nessun berlusconiano doc ricorderà e rifletterà su queste due considerazioni., Perchè, lo sappiamo. I giudici sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana. Questione di evoluzione, direbbe Darwin. Meglio       l’ “eroe”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...