Insignificanti dettagli

Pubblicato: 31 gennaio 2010 in Attualità, Riflessioni personali

Ricordate Belpietro che ad una famosa puntata ad Annozero andava dicendo che i magistrati lavoravano solo due o tre ore al giorno? Forse si. Se lo avete dimenticato, credeteci sulla parola perchè è successo. Tuttavia, il buon direttore, oggi sul suo giornale, si rifà. Forse perchè apprende qualche dato vero da un documento del Csm, il quale afferma che, fatti due calcoli, non empirici come quelli di Alfano, i magistrati lavorano sei ore al giorno. Insomma, il numero è parecchio aumentato in soli tre mesi. Possibile mai che il direttora abbia toppato nella puntata di Annozero? Certo che no. Semplicemente i magistrati per farsi valere hanno aumentato di loro pugno le loro ore lavorative. Per dimostrare a Belpietro che sfadigati non sono.

Ma anche Belpietro brilla per calcoli matematici senza variabili. Infatti afferma che “basta fare due conti, infatti, per accorgersi che lavorano meno di un qualsiasi impiegato” e poi continua che il “calcolo è approssimativo”. Stimando che lavorano meno anche a causa di impegni extraistituzionali. Poichè la questione è abbastanza delicata, è bene soffermarsi un momento. “Basta farsi un giro sul sito del Csm” continua il direttore, per accorgersi che il 96,7 per cento delle richieste al Csm per incarichi extraistituzionali sono state accettate. Qundi una precisazione. I dati che forse Belpietro non conosce provengono dalla Commissione Europea per l’Efficienza della Giustizia (CEPEJ), riferiti ad un report del 2006 visto che il report viene fuori ogni due anni, Quindi aspetteremo il 2010 per sapere quello relativo al 2008-2009. Ma, tutto sommato, riflettono mediamente la situazione di oggi.

  1. Il numero dei magistrati italiani risulta minore, calcolato su 100.000 abitanti, rispetto agli altri Paesi europei. Ciò implica che c’è una mole di lavoro maggiore per coloro i quali sono presenti nelle Procure.
    Il numero delle sopravvenienze annue civili di 1° grado per giudice è di 438,06. Che significa “2 volte superiori a Belgio, Francia e Spagna, 8 volte superiore a Germania e Austria, 17 volte superiore rispetto a quello dei paesi scandinavi.”
    Per le sopravvenienze annue penali (gravi) per giudice l’Italia si ferma a 190.71. Circa due volte superiore ai colleghi francesi e inglesi, quattro volte superiori ai colleghi tedeschi, spagnoli e danesi, dodici volte superiore a quelli austriaci.
  2. Per la questione degli stipendi, la cosa è presto spiegata. “Dal rapporto della CEPEJ non è possibile effettuare un raffronto tra lo stipendio medio dei magistrati europei perché viene riportato solo lo stipendio di inizio carriera e quello di fine carriera”. Ance perchè “in alcuni paesi europei (Germania e Francia, tra gli altri), i magistrati beneficiano di vantaggi ulteriori di diversa natura, come assicurazioni sulla salute, sistemazioni logistiche, in alcuni casi rimborsi di costi di rappresentanza ecc.; vantaggi che sono invece del tutto assenti per i magistrati italiani”.

La uestione di quanto lavorano e quanto guadagnano i magistrati è pressocchè complessa e non può essere discussa mediante 100 righe di articolo. Occorrerebbe prendere il report tra le mani e studiarlo a fondo.
Mi preme inoltre sottolineare un dettaglio altro che irrilevante. Il lavoro straordinario non pagato compiuto dai magistrati è parecchio alto. Ad un certo punto la Procura chiude le porte e i magistrati si portano a casa interi fascicoli di documenti processuali che tocca risolvere e studiare. Altro che sei ore al giorno. Basta semplicemente informarsi per comprendere che chi crede nel proprio lavoro fa molti sacrifici in più non remunerati dal punto di vista economico.

L’altro articolo sulle toghe, che meriterebbe una riflessione a parte però, è quello della Lodi. Non tutti conoscono la storia di Cristiana Lodi, e allora vediamo di rinfrescare la memoria. “L’onorevole Sandro Delmastro Delle Vedove (An) aveva falsamente qualificato come sua «collaboratrice» la persona che era entrata insieme a lui alle Vallette al fine di ottenere per lei l’accesso senza autorizzazione, previsto per «coloro che accompagnano» i parlamentari «per ragioni del loro ufficio». Viceversa si trattava di una giornalista. Per la Corte il “comportamento del deputato è consistito nell’attestare una circostanza di fatto e non nell’esprimere un’opinione nell’esercizio della funzione di parlamentare” (qui)” . Infatti fu imputata per falso. Non so, poi, come sia andata a finire, ma sussiste il fatto che abbia mentito ad unpò di gente.
La giornalista scrive un pezzo su De Magistris, narrando le prodezze che ha combinato quando era a Catanzaro. Essendo tutto ciò che è scritto parecchio importante ho inviato una lettera all’eurodeputato per chiedere delucidazioni in merito all’argomento. Infatti a Catanzaro mancano uomini perchè c’è un dissesto in atto, voluto e causato dall’allora pm De Magistris. Mi preme solo sottolineare un dettaglio. Si parla anche di “Grande Fratello”, che, ad occhio e croce dovrebbe essere Genchi. Si dice che abbia speso troppo per intercettazioni che poi si sono rivelate un “flop” (questo termine compare un bel pò di volte nel quotidiano, a partire dalla prima pagina). Si parla di circa due milioni di euro. Ed è tanto per la giornalista. Ma voglio solo ricordare un dato alla Lodi. Per la scalata Antonveneta l’indagine è costata otto milioni di euro. Circa quattro volte quello che ha speso Genchi.

Anche se poi si è rivelato un flop, sarebbe stato meglio non indagare in Poseidone, per le stragi del ’92 o per Why Not? Decisamente si.

Insomma, anche questo post, pieno di insignificanti dettagli. I quali, forse, cambiano un pò la realtà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...