Almeno secondo la mia modesta opinione

Pubblicato: 19 febbraio 2010 in Attualità, Riflessioni personali

Presso la sede dell’Udeur si è tenuto oggi l’incontro di presentazione di Giorgino. Quello in cui si rende noto e pubblico il fatto che il partito creato da Clemente Mastella, a livello cittadino, appoggerà l’avocato Giorgino.
Presenti all’incontro anche il Presidente della neonata Bat Ventola, il presidente dell’Udeur regionale Marinacci, il coordinatore regionale Gentile e naturalmente Giorgino. Oltre ad un’altra persona che è andata via pochissimo tempo dopo. Sarebbe dovuto venire anche l’eurodeputato Mastella, ma non si è capito dove fosse. Uno ha detto che era a Roma, un altro ha dichiarato che fosse a Napoli a risolvere qualche questione di Cosentino, che, poveretto, oggi ha cercato invano di dimettersi.

Certo, a voler scrivere un bel post, bisognerebbe commentare ogni singola frase degli uomini di stasera. Ma tempo e voglia non sono dalla mia parte . Mi limiterò a delle semplici considerazioni legate a frasi dette nel corso dell’incontro. Premessa: le parti virgolettate sono stralci di coloro che hanno partecipato all’incontro.

I commenti negativi dell’Udeur si scagliano chiaramente contro la sinistra di Vendola. Ma più in generale contro la sinistra che ha permesso loro di avere un uomo dell’Udeur come ministro della Giustizia. Non certo un ruolo istituzionale di poco conto. Ma, da buoni liberali e buoni alleati del partito berlscunoniano, non possono che attaccare le Procure. Riferite sia a Vendola affermando che “Vendola, quello cattivo, usa le Procure” e “Noi usiamo i fatti”. Riferite a Mastella  ribadendo “la cattiveria delle Procure a cui il nostro leader è stato sottoposto”. Ora, il reiferimento a Vendola non è che sia molto chiaro. Infatti non ha spiegato assolutamente cosa volesse dire con quell parole. Ma per par condicio, Marinacci non ha nemmeno esplicato cosa intendesse con le affermazioni riferite a Mastella, che poveretto, è stato intercettato a parlare con Bisignani e Saladino, non certo elementi di moralità elevata. Anche se l’inchiesta è stata archiviata, resta il fatto che il ministro della Giustizia, prima di diventare tale, abbia parlato con questi due tizi legati alla malavita. Certo, il gip che archivia l’inchiesta scrive che “non vi erano neanche gli estremi per poter iscrivere Mastella nel registro degli indagati”, ma, ripeto, rimane il fatto che il senatore Mastella fosse in contatto con persone poco racomandabili. Penalmente nulla, moralmente molto. Per uno che si dice rispetti i valori cristianim, poi..
“Chi ruba va in galera”. Ma chi viene condannato per abuso d’ufficio no. Sono due cose diametralmente opposte. E totalmente differenti.

Ventola, poi, condannato in primo grado per abuso d’ufficio, con condanna sopsesa per via del ricorso in Appello, è illuminante. Afferma infatti che “ci vuole gente competente”. La causa è anche il federalismo (che in realtà è stato approvato l’anno scorso mediante ai voti dell’Idv di Di Pietro), che necessita di gente capace di risollevare la situazione lasciata dalla giunta Vendola, principalmente caratterizzata dal buco da un miliardo nella sanità, sull’aumento dell’Irap e dell’Irpef rispetto alle altre regioni, dimenticandosi che la Puglia investe nei giovani più di quanto investa lon Stato federale. Dettagli insulsi. Ma Ventola sembra avere anche una sfera di cristallo. “Se avessero vinto quelli del centrosinistra il giorno dopo si sarebbero dimessi”. Riferendosi alle elezioni provinciale della neonata Bat, sicuramente saremmo caduti in una orrenda situazione se la sinistra fosse andata al potere. Se lo dice Ventola, allora ci possiamo credere. Infatti appoggia Giorgino proprio per questo motivo. Bisogna togliere alla sinistra quello che ha. Perchè ha condotto prima Andria, poi la Puglia tutta allo sfascio.

E poi arriva finalmente il turno di Giorgino, il quale inzia affermando di essere solo un candidato sindaco (gli altri dell’Udeur lo davano già per sindaco, evidentemente possessori anche loro della magica sfera di cristallo o semplicemente realistici). Un Giorgino energico, forte, carismatico, vivace, deciso, allegro. Un Giorgino che è arrabiato per quello che la giunta Zaccaro ha fatto ad Andria. Arrabbiato per le troppe dimissioni e per la fantastica altalenate avventura di quest’ultimo centrosinistra. Come non dargli torto? Come non ammettere che il centrosinistra andriese deve rendere conto di tutto quello che non ha fatto?
Riferimenti non mancanti al suo programma. Si capisca, la maggiorparte del tempo è stata impiegata a raccontare i guai della sinistra, la quale riflette una situazione regionale, se non nazionale. E un riferimento esplicito alle forze dell’ordine. Le quali ad Andria hanno decisamente un ruolo importante. Mi sarebbe piaciuto capire chi delle forze dell’Ordine. I carabinieri? La polizia? La Guardia di Finanza? I vigili urbani? Leggendo i commenti in giro per i siti che parlano di Andria, la gente non è supersoddifatta delle forze dell’Ordine, principalmente per quanto riguarda i vigli urbani. Vedere tre vigili a braccia conserte, che, con aria di sfida, guardano sfilare due tizi sul solito scooter senza casco, non ha prezzo. Guardare i vigili parlare al cellulare mentre sono in macchina nemmeno. Guardare i vigili che provano compassione per coloro che parcheggiano davanti ai “passo carrabile”, nemmno. Vedere invece i vigili che controllano i grattini, quello si che è rassicurante.
Quindi mi piacerebbe capire a chi va fatto questo plauso e spero in un’esauriente risposta. E poi la chicca. In soldoni questo il ragionamento. Avere un governo nazionale, regionale e cittadino di centrodestra serve a dialogare meglio. “Per non fare arrivare gli amici bolognesi e comunisti”. Testuali parole, che meritano una riflessione.

Ma il pezzo forte della serata  (senza offesa eh) è Gentile. Coordinatore regionale dell’Udeur mastelliano, esordisce con un’infelice battuta che in molti stentano a comprendere: a quelli che gli hanno chiesto “Ma è Vendola?”, lui ha risposto: “No manca un orecchino. E’ un poco diverso”. Viva l’uguaglianza.
Dopo la battuta, inizia il monologo. “Non abbiamo mai ricevuto nulla dagli altri”. Beh, non è proprio così. Se Mastella è divenuto Ministro della Giustizia, non è non aver ricevuto nulla. Forse è aver ricevuto troppo. Aver ricevuto un ruolo estremamentedelicato affidato ad uno che tempo prima discusse amichevolmente con Saladino e Bisignani. Uno che aveva un grande rapporto confindenziale con quei due tizi. E questo lo dice Genchi, fatto fuori anche lui.
Anzi, più che di Mastella si dovrebbe parlare di Capo. Infatto lui lo definisce così.
E un ultimo riferimento e finanziamenti e televisioni. Di televisioni l’Udeur non ne ha avute. Ma di finanziamenti si e anche parecchi. Giusto per non dimenticare, il giornale “Il Campanile” riceveva parecchi fondi, anche se quasi nessuno leggeva quel giornale. Fondi usati non solo per il giornale, ma anche per altri scopi. Giusto per ulteriori info, un articolo di Lillo: qui.

Insomma, alla fine si evince un dato abbastanza sconcertante. Una presentazione basata sulla descrizione del malgoverno della sinistra, non negabile. Pochi i riferimenti a programmi nuovi, iniziative e possibili risoluzioni dei problemi. La politica attuale non si smentisce mai. Una campagna elettorale che oggi ha assunto l’espressione di una critica forte, condivisibile si, ma non sufficiente. Una politca che pecca di proposte riguardo i temi caldi. L’energia, ambiente e politiche sociali (per esempio) non sono state sfiorate di un millimetro. C’è da chiedersi, questa è una buona campagna elettorale? A ricordare i danni delle precedenti amministrazioni?

No. Almeno secondo la mia modesta opinione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...