La solita solfa, insomma? Beh, non proprio

Pubblicato: 10 marzo 2010 in Riflessioni personali

Dopo qualche piccolo screzio anche il leggittimo impedimento è divenuto “legge”. Il governo “del fare” ha tradotto la sua irrefrenabile voglia di proteggere il suo beneamato premier con l’ennesima legge ad personam.
Infatti la norma prevede che, i parlamentari tutti possano saltare i processi, bloccando evenutali tempi legati alle prescrizioni, dando una motivazione plausibile. Per quanto riguarda il periodo, invece, esso potrà essere definito non certo dal Tribunale o dalla Corte competente.

Il quadro è chiaro. Io ministro o presidente corrompo un giudice, poi vado in Parlamento, fisso un tempo per trovare una soluzione alla magistratura che mi sta addosso, mi metto d’accordo con gli altri miei colleghi e per un pò sono fuori dalle aule dei Tribunali in attesa che magari arrivi l’immunità parlamentare, o, se sono tra le quattro più alte cariche dello Stato, il Lodo Alfano costituzionale.
Qualcuno ha problemi legati alla giustizia ma, con l’estrema solidarietà che trova espressioni in questi frangenti, si cerca di ovviare al problema.

Tutto questo mentre un Presidente della Repubblica continua a guardare dall’alto del Colle, mentre un’opposizione sempre più scarna e blanda continua ad essere “diversamente concorde” e mentre troppa gente giace in uno stato comatoso, da cui sembra davvero impossibile svegliarsi.
E tutto questo mentre il problema delle liste ancora non si è risolto, mentre la penultima legge “ad filios” non ha funzionato alla perfezione. Ma si sa, si può sempre migliorare.

La solita solfa, insomma? No, a tutto questo si aggiunge il fatto che oramai la democrazia è solo un ricordo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...