Sarà questo il futuro?

Pubblicato: 1 aprile 2010 in Riflessioni personali

Alla luce dei risultati elettorali, credo assuma particolare rilevanza il riflette su quello che sta accadendo nel centrosinistra. Da un lato la staticità dei leader del Partito Democratico, in primis Bersani il quale, mediante il suo discorso dopo-voto, affermava in soldoni che la sinistra avesse vinto, viste le sette regioni assegnatele contro le sei del centrodestra. Dall’altro la protesta pacata e non rumorosa di alcuni esponenti del Pd stesso, che con una lettera al leader Bersani, hanno chiesto un “rapido cambio di passo (Perniconi – Il Fatto)”. Un aggiornamento del modo con cui il Pd fa politica. O meglio, con cui fa opposizione.
Nella lettera si legge: “I nostri valori fondanti rischiano di vacillare sotto i colpi della sfiducia e del neo relativismo che intossica le nostre coscienze per condurci verso la più colpevole accidia”.
Senza mezzi termini, i quarantanove firmatari della lettera prendono coscienza della piega che il Pd sta prendendo, cercando, per quanto possibile di correre ai ripari affinchè il Partito assolva ai compiti e agli obiettivi che si era posto quando nacque. Rappresentare una valida alternativa d un berlusconismo dilagante, opponendo un riformismo che congiungesse anche l’ala più moderata del centro. Un obiettivo, che personalmente, è stato disatteso.

Decisamente più schietta e senza mezzi termini la posizione di Civati: “Fermi al ’94, sembra Pompei dopo l’eruzione del Vesuvio”, riferendosi ai capi del Partito. Una posizione decisamente meno soft rispetto a quella contenuta nella lettera presentata sopra, che propone, inoltre, la partecipazione nell’Italia odierna di altre due figure che, in un certo senso, possono essere assimilate alla posizione vendoliana: lui stesso e Renzi, sindaco di Firenze, celebre per certe affermazioni sull’articolo 1 della Costituzione.
Civati, infatti, crede che il Pd debba avere al suo interno posizioni dominanti come quelle di Vendola, che in qualche modo, hanno favorito il nascere di una cultura politica molto più legata al territorio la quale ha permesso di sconfiggere il centrodestra di Palese. Una politica basata su comizi, partecipazione di giovani intraprendenti soddisfatti di una politica incentrata su di loro, che ha visto invistire nelle loro capacità più di quanto lo Stato investa. Decisamente un leader particolare Vendola, che raccoglie, nel suo piccolo partito, parecchi voti. Riconducibili a un ceto medio che non si riconosce più nella politica bipartitica che sussiste adesso in Italia.

Ecco il motivo per il quale è visto in maniera particolare da tutti. Il Pdl ha un po’ di timore. L’Idv con De Magistris propone un dialogo serio. Qualcuno del Pd lo prende a modello. I comunisti, tutto sommato, contano ancora su di lui, nonostante gli screzi e i contenziosi.

Ma se Vendola vince in questo senso, anche altri due movimenti non sono da meno. E in un certo senso sembra rappresentino, uniti, un’altra alternativa al Pd. Il Popolo Viola che proprio non ne vuole sapere di morire e il Movimento Cinque Stelle di Grillo che ha preso parecchi voti, pur presentando le liste alle regioni per la prima volta. Infatti l’ex pm De Magistris è convinto che anche con loro si debba cercare di instaurare un dialogo per costruire una sorta di fronte comune che proponga quello che il Pd dovrebbe essere adesso: un’alternativa. Infatti a domanda su come De Magistris immagini il futuro del centrosinistra, l’eurodeputato risponde: “Da un lato il Pdl, dall’altro questo nuovo raggruppamento di movimenti e partiti.”.

Sarà questa la soluzione ad una logica bipartitica che non funzione come dovrebbe?
Sarà questo il futuro?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...