No comment

Pubblicato: 10 giugno 2010 in Riflessioni personali

Ore 12 in punto.
Durante l’intera mattinata si è assistito alle dichiarazioni dei capigruppo al Senato di ciascun schieramento politico.
Si sono ascoltati le opinioni della Finocchiaro che ha solennemente dichiarato che il Pd non parteciperà alla votazione (come successe per il federalismo fiscale eh) astenendosi in massa.
Gasparri per il Pdl, dopo aver ripetuto che questa legge è corretta e non lede la privacy, verso il termine del tempo concessogli, è diventato parecchio enfatico, sfiorando il ridicolo come il suo solito. Gridando e gesticolando, ha dato prova della sua possente voce.
D’Alia, lo stesso della leggina ad hoc contro i blogger e Internet in generale, che ha addirittura affossato Travaglio nel Passaparola di lunedì scorso, annuncia solenne che voterà no, assieme a tutta l’Udc, perchè una legge del genere non garantisce la libera informazione.
L’Idv mi sembra fosse assente, causa occupazione dei banchi del governo in nottata e quindi espulsa dopo due richiami dal Presidente Schifani (è comunque cncesso il diritto al voto). Anche questo schieramento voterà no.
La Bonino, che in soli tre minuti ha espresso più concetti di quanti ne abbiano espressi gli altri, che ha affermato che i Radicali tutti voteranno no, anche in virtù del fatto che (e questo non riesco a comprenderlo) hanno oscurato i processi su Radio Radicale.
Ma il pezzo forte della giornata è stato Bricolo, capogruppo Lega Nord, con la sua smagliante cravatta verde, segno che loro non sono uguali agli altri. Prima enumera per la millessima volta dal 2008 i risultati ottenuti dal governo in fatto di mafia (senza contare che volevano votare la legge che consentiva di rivendere beni sequestrati), in fatto di clandestini (senza ricordare che il reato di immigrazione clandestina era escluso dal processo breve, perchè più grave del reato di corruzione in atti giudiziari), in fatto di boss latitanti arrestati (ricordando che il governo Prodi non li ha beccati). Poi cita Montanelli, ricordando che egli voleva il controllo sulle intercettazioni. Giusto una considerazione: penso sia da ipocriti tirare in ballo Montanelli che si vergognerebbe di una legge del genere e richiamerebbe instantaneamente Bricolo e come minimo gliene direbbe quattro ruguardo al fatto che il buon Berlusconi ne combina di tutti i colori e che conosciamo i suoi misfatti grazie alle intercettazioni.

Ore 14 in punto. Approvato il ddl intercettazioni.
No comment.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...