Di Pietro dovrebbe dimettersi

Pubblicato: 25 giugno 2010 in Attualità, Riflessioni personali

Ho conosiuto Elio Veltri qualche anno fa come autore assieme all’immancabile Travaglio de “L’odore dei soldi – Origini e fortune di Silvio Berlusconi”, una sorta di “riassunto” (parecchio dettagliato e corredato da atti della magistratura) che presentava quello che fino al 2001 si era compreso riguardo le origini degli immensi capitali di Berlusconi che, da semplice costruttore brianzolo, si è trovato a diventare, per cause che ancora ignoriamo (noi cittadini e magistratura compresa), l’uomo più ricco d’Italia con un colflitto d’interesse che è obiettivamente visibile tanto a destra quanto a sinistra.
Il libro conteneva anche i verbali di un processo a Dell’Utri, il rapporto di Giuffrida poi ritirato, la storia del Pm che incontra a Roma Berlusconi decisosi a parlare riguardo l’origine delle sue fortune (nei processi, chiaramente impossibilitato) ma che fa scena muta e l’intervista a Borsellino due mesi prima di morire, un giorno prima della morte di Falcone, mai andata in onda in Italia in cui si parla di Dell’Utri e Berlusconi.
Decisamente un libro da leggere (nuova edizione di Travaglio-Gomez) e un intervista da guardare.

Dopo quest’ampia parentesi, a noi. Elio Veltri, animato da probabili ragioni politiche, ha accusato Antonio di Pietro, leader dell’Italia dei Valori, per una questione relativa ai rimborsi elettorali per quanto riguarda le elezioni europee del 2004. Elezioni in cui Veltri partecipò da indipendente (come De Magistris o l’Alfano nelle ultime) che lo portarono ad avere già una serie di screzi con l’ex Pm suddetto, risoltisi dopo l’intervento della magistratura, a favore di quest’ultimo.
Spiegato in soldoni, il fatto che viene contestato a Di Pietro da Veltri riguarda i rimborsi elettorali a seguito delle suddette elezioni ricevute dall’Idv mediante l’utilizzo di una società privata avente lo stesso nome. Chiaramente, si parla di reato.
Infatti Di Pietro è stato iscritto dalla Procura di Roma nel Registro degli Indagati proprio a seguito della denuncia di Veltri.
A rigor di cronaca occorre considerare che questo tipo di accuse non sono le prime ad essere mosse al leader dell’Idv. Nel 2008, un tale Di Domenico aveva fatto una denuncia uguale costringendo la Procura di Roma a procedere. Un’inchiesta che, come si è visto, ha condotto ad un’archiviazione in quanto ci si è accorti che i fatti raccontati dall’ex Idv Di Domenico, non sussistevano minimamente.

A prescindere da come volgeranno le indagini, rimane comunque un dato di fatto.
Di Pietro sul suo sito ha pubblicato un lunghissimo post in cui spiega per filo e per segno allegando atti della magistratura chi è Veltri (condannato quest’anno in sede civile), cosa sostiene lo stesso, la descrizione chiara e schietta di cosa sia l’Idv relativamente alla parte più “economica”. Un attegiamento che difficilmente si evince da altri politici. Berlusconi ne è l’esempio più grande.
Nonostante ciò io sono dell’idea che debba dimettersi. Debba dimettersi per coerenza, per onorare quanto detto sino ad adesso a tutti coloro che indagati dovrebbero essere in qualche aula di tribunale. Ma ammetto che qui si parla di truffa, un reato non scoperto dalla magistratura ma da una denuncia di uno che non si sa bene a che gioco stia giocando.
Di Pietro rimane convinto della sua verità. E io della mia. Dovrebbe comunque dimettersi, giusto per dimostrare che non appartiene alla Casta degli intoccabili che non si schiodano dal posto in Parlamento e che raccolgono la solidarietà di altri illustri indagati, prescritti e condannati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...