Il dovere di chiedere scusa

Pubblicato: 27 giugno 2010 in Riflessioni personali

Ascoltare una opinione da un punto di vista differente può essere, per certi versi, illuminante. L’opinione personale su una situazione esterna a colui che la esprime, può essere anche parecchio lontana dalla verità.
Prestare attenzione ad uno che esprime la sua opinione su un fatto che lo riguarda in prima persona, capirne i meccanismi e le problematiche legate alla situazione che hanno portato il soggetto ad esprimere una considerazione piuttosto che ad un’altra può essere molto più utile e più giusto di esprimere un’opinione dall’esterno, quasi si fosse un super partes. E questo mi è capitato ieri parlano con un immigrato.

Si tranquillizzino eventuali leghisti incalliti che leggono questo post. L’immigrato in questione ha il permesso di soggiorno e quindi ha tutto il diritto di rimanere in Italia come tutti noi, almeno fino a quando il permesso sarà valido. Poi, si vedrà.
Interessante il dialogo, decisamente unilaterale perchè non ho espresso la mia opinione riguardo le politiche intraprese da questo governo a proposito dell’immigrazione. Interessante perchè sono venute fuori considerazioni che non mi aspettavo da un immigrato.
Due in particolare hanno destato la mia “coscienza politica”.
Le chiacchiere della sinistra e l’ammirazione nei confronti della Lega.

La sinistra, intesa dall’immigrato in questione come Governo Prodi, ha sempre millantato politiche di accoglienza e integrazione culturale a favore degli immigrati affinchè si sentissero il meno possibile diversi dal resto degli italiani. Invece, paradossalmente, si è verificato che il picco più alto delle multe effettuate dalla Guardia di Finanza ai contadini italiani per aver dato lavoro agli immigrati (impegnati in lavori che gli italiani snob detestano) si è verificato durante gli anni del governo Prodi. Da un lato si è incentivato mediante l’uso del linguaggio una certa politica atta a convincere gli immigrati che l’Italia cerca di annientare quasi il disagio che questi provano quando giungono dopo assurdi viaggi.
Dall’altra l’assoluta mancanza di queste politiche e un’attività di “repressione” nei confronti degli stessi. Infatti “l’immigrato” (mi spiace chiamarlo così) mi raccontava che l’idea che hanno loro della sinistra italiana è un’idea caratterizzata dal fatto che sono una massa di chiacchieroni che promettono e promettono non riuscendo alla fine a realizzare nulla di quanto detto. Vuoi per mancanza di tempo, vuoi per mancanza di volontà. L’opinione che avevo io della sinistra, in quanto osservatore esterno, era totalmente opposta, in quanto ingannato da una dialettica piuttosto convincente.

Contrariamente a quanto credevo, c’è invece ammirazione nei confronti della Lega, parentesi razzismo a parte si intende. Vuoi per motivazioni forse egoistiche, vuoi per altre considerazioni che mi sfuggono, a molti degli immigrati venuti in Italia per il lavoro, come veramente attività necessaria che funge da sostentamento personale e della famiglia che chissà dove è rimasta, piace il carattere forte della Lega. Improntato si nel respingimento dei clandestini, ma anche nel risolvere la questione dei documenti agli immigrati, intesa come punto cardine di una serie di politiche. C’è infatti, e non sono parole mie, un forte temperamento dei leader padani affinchè gli immigrati attualmente presenti in Italia diventino possessori del permesso di soggiorno e quindi liberi per un dato periodo di tempo, di essere considerati quasi uguali agli italiani. Le principali idee leghiste sono improntate si nell’interrompere l’entrata di clandestini nel Belpaese. Ma anche nel regolarizzare tutti coloro i quali sono presenti. Una considerazione che non mi era passata mai, nemmeno per l’anticamera del cervello.

Sono stato davvero soddisfatto del dialogo. Ho imparato cose che mi sfuggivano completamente. E per questo, forse, ho il dovere di chiedere scusa a qualcuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...