Post 1 luglio

Pubblicato: 3 luglio 2010 in Riflessioni personali

All’indomani del NoB-day, tutti coloro i quali avevano partecipato alla grande manifestazione in Piazza San Giovanni furono simpaticamente definiti “Amici di Saptuzza” ed “estremisti internettomani” da una delle tifoserie berlusconiane diretta dall’illustre Vittorio Feltri.
All’indomani del 1 luglio, giorno in cui si è gridato contro la legge bavaglio in più piazze d’Italia, la manifestazione è stata definita “di ingnoranza e conformismo” ad opera di un altro grande berlusconiano doc che però scrive su Libero: Filippo Facci.

Obiettivamente, non si può dar torto alla tesi di Facci. Egli denuncia un’ignoranza che è alla base di una manifestazione che non ha infierito come quella del 6 dicembre che ha visto però poco conformismo. Mi spiego meglio.
A Roma non ci sono stato. So cosa è successo a Bari però. So il Popolo Viola di Bari che ha completamente dimenticato di presentare la legge bavaglio anche dal punto di vista di chi possiede un blog, per ragioni che non sto qui a puntualizzare e a commentare. Un semplice dato di fatto il mio che trova riscontro nella non-conoscenza dell’articolo in questione (riguardo rettifica dei blog) da parte di alcuni stretti collaboratori del Popolo Viola barese.
Facci, in effetti, nel suo commento alla giornata va oltre, ricordando che l’attuale Codice Penale all’articolo 114 vieta di pubblicare determinati atti anche quando non più coperti da segreto fino alla fine dell’udienza preliminare. Il problema dell’attuale legge non tanto a proposito di questo articolo, per il quale si è provveduto a aggiungere esplicite considerazioni riguardo le intecettazioni telefoniche. Il problema è che invece di consentire la pubblicazione di atti integrali riferiti all’indagine in corso, hanno permesso la pubblicazione di un riassunto. Parliamoci chiaro adesso. Io giornalista di centrodestra, scrivo un riassunto enfatizzando taluni concetti. Lui, giornalista di centrosinistra ne enfatizza altri. Quale è la sintesi? Il lettore che legge non riuscirà a farsi una SUA opinione, perchè influenzato. Se invece si potessero pubblicare le intercettazioni, sarebbe raccontato un fatto. Ognuno si farebbe la SUA personale idea (Mi scuso per il maiuscolo, ma ci tengo nel sottolineare questo aspetto dell’idea).
Questo è il serio problema, quello che Scorza, noto giurista afferma come la disposizione di “minor buon senso”.

L’ignoranza di cui parla Facci in effetti è corretta. Giudizi affrettati a cui non corrisponde una vera conoscenza della legge. Ci si limita, mio malgrado, a ripetere a pappardella quello che ripetono i grandi oppositori berlusconiani, considerando per oro colato quello che viene affermato. Questo atteggiamento che ho affrontato in alcuni post, oltre che irrazionale è semplicemente assurdo e non tollerabile.

Riguardo il conformismo poi, ne possiamo discutere. Nel senso che non sono per nulla daccordo con Facci che considera tutta la gente in piazza semplicemente conformista. Credo invece che quella sia l’anticoformista. Quella sia la gente che ha gridato i propri diritti (libertà di espressione) e chi sia rimasto beatamente a casa impazzendo guardando qualche banale trasmissione televisiva sui mondiali o sparlando del più e del meno rappresenti la vera categoria dei conformisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...