Dobbiamo qualcosa a questo Paese

Pubblicato: 19 luglio 2010 in Riflessioni personali

Nononostante l’altanelante politica intrisa di attegiamenti estesi oltre il limite della morale caratterizzata da fantocci scelti non certo dai cittadini; nonostante la questione della libertà di stampa che attanaglia questo Paese vuoi per una generale flessione di iscritti all’Ordine dei Giornalisti piegati a questa o quella idea, vuoi per una personale disposizione a dispensare moralismi da quattro soldi su fatti sui quali ci si crede informati; nonostante l’assenza di un popolo che eserciti il sacrosanto diritto della sovranità popolare come base della forma di governo chiamata democrazia; nonostante l’apatia che si staglia forte e decisa nei confronti di una politica che sembra essere lontana mille miglia dalla vita di tutti; dobbiamo qualcosa a questo Paese.

Nonostante violenze inaudite perpetuate da gentaglia che non meriterebbe di essere ricordata atte a sovvertire l’ordine costruito in anni e anni di duro lavoro per mezzo di grandi statisti che al momento rappresentano solo un bel ricordo; nonostanti i defunti della magistratura e della politica, morti perchè intenti a ristabilire le regole e l’ordine violato da qualche mentecatto, assassino, avido di potere piuttosto che preoccupato per la sorte di coloro che condivino la sua stessa terra; nonostante il silenzio assordante di una politica rimasta immobile a guardare perchè minacciata la sua incolumità; nonostante tutte queste orribili situazioni, dobbiamo qualcosa a questo Paese.

Qualcosa come una sacra (nel senso laico del termine) riconoscenza nei confronti di tutti coloro che hanno rinunciato ad uno dei loro più grandi diritti, la libertà, in favore di un popolo disattento e talvolta complice di un sistema tutt’altro che morale.
Così voglio ricordare Borsellino. Un semplice uomo che ha regalato al Paese la sua vita, senza alcuna retorica.
E allora, quello che ci tocca oggi dare al Paese, è un segno di gratitudine. Gratitudine e riconoscenza per aver permesso, nonostante mille difficoltà, ad uno come Borsellino di compiere ciò che desiderava più di ogni altra cosa: sconfiggere la mafia per il nostro bene comune.

Ed infine, giusto uno sfogo. Al diavolo tutti quei link presenti in rete e sui social network condivisi per pura superbia e per assurda necessità di riempire la propria pagina personale. Probabilmente, non hanno alcun fine, quindi, semplicemente inutili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...