Nostalgia

Pubblicato: 24 agosto 2010 in Riflessioni personali

Oggi ho definitivamente lasciato casa nella mia città universitaria (Bari). Mi trasferisco in una che si dice sia “migliore”, in Spagna però.
Strana mattinata insomma.
Passare qualche ora ad inscatolare libri, vestiti, accessori vari, non è stato banale.
Dicono che quando uno sia sul punto di morire, come un unico enorme flash, veda passarsi nella mente tutta la sua vita. Nuda e cruda come l’ha vissuta. O almeno i principali eventi che gli sono successi.
Stamane mi è capitata la stessa cosa. Man mano che riponevo in buste e borsoni quello che avevo, ho rivisto scorrere gli ultimi due anni della mia vita. Ho rivisto scorrere di tutto. Avvenute, amori, nottate passate sui libri (e non), attese ed ansie per situazioni particolari.

Credevo davvero, sbagliando alla grande, di essere immune a questo tipo di emozioni. Immune alla nostalgia provocata da qualche quaderno buttato o qualche poster strappato. E invece mi sono trovato più impreparato che mai.
Sarei stolto se non lo ammettessi. Mai fino ad oggi avrei pensato di provare un senso di “tristezza” come l’ho provato stamane, perchè convinto che uno “poco romantico” come me non fosse attaccabile da questo punto di vista.
E invece devo ricredermi. Per la seconda volta.
Chissà quando capirò davvero come sono fatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...