Tutti fanno schifo. O no?

Pubblicato: 29 maggio 2011 in Uncategorized
Tag:, , , , ,

Libero di oggi apre con l’invito ad andare a votare: “Per evitare il peggio, se ci sei batti un voto”. A caratteri cubitali, grassetto, tutto maiuscolo. Il titolo ci sta perché concretizza quello che è un dovere civico della democrazia: il voto, espressione di libertà.
Poi, appena più giù sulla sinistra, il consueto editoriale di Feltri che si apre con “Questa storia del ballottaggio, che sa tanto di balle girate e rigirate, raddoppia la scocciatura di dover andare a votare”, in cui si scorge una sorta di reticenza nel recarsi alla scuola di turno per mettere una croce sul simbolo della Moratti o su quello di Pisapia.

Il motivo è presto spiegato da un’analisi che non fa una piega.
Per i futuri sindaci, non importa a quale partito appartengano, è importante che governino al meglio e gestiscano nel modo più parsimonioso possibile quanto hanno nelle casse del proprio comune, investendo quanto risparmiato in altro. Appunto, un ragionamento obiettivamente condivisibile che si snoda con qualche riferimento agli sprechi delle regioni e alla situazione di Napoli che, anche se governata da leader di partiti differenti, continua a “far schifo” a causa di una gestione sbagliata del potere.

Il pezzo si chiude però con la solita invettiva. Viene presentata l’apocalisse se vincessero i candidati non di centro-destra a Napoli e a Milano.
A Napoli, l’ex pm De Magistris “ignora un principio elementare: (l’immondizia) o la bruci o la mangi”. Ergo se il termovalorizzatore (leggasi, inceneritore) non lo costruisci/usi, automaticamente sei costretto a mangiarti l’immondizia che arriverà presto all’altezza dei terzi piani.
A Milano, idem. Anzi, essendo la sua città, Feltri ci va giù pesante: “Quando Pisapia, che non sa amministrare manco un condominio, l’avrà trasformata da capitale del made in Italy in capitale dell’Eurabia; quando piazza Duomo sarà una distesa di sederi oranti; quando a Palazzo Marino si terranno gli Stati generali dei no global e dei centri sociali; quando l’Expo sarà stata accantonata; quando finalmente il verbo di Rifondazione comunistasarà concreta realtà” aver scelto la Moratti sarebbe stato meglio.

Tutto questo, per la serie: tutti fanno schifo, ma alcuni fanno più schifo degli altri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...