E facciamolo ‘sto condono

Pubblicato: 11 ottobre 2011 in Attualità, Riflessioni personali
Tag:, ,

Il denaro in cassa manca, la manovra economica non è più sufficiente e come indicato da qualcuno più intellegente del governo tutto, serve qualche altro provvedimento. Quale altro modo per recuperare denaro facilmente? Un maxi condono.
Magari lo pensiamo edilizio, agricolo e fiscale, in maniera tale che i delinquenti potranno tranquillamente continuare a delinquere, cullati dal condono imminente a cui ne seguirà un altro all’incirca tra due anni. Un invito insomma, ai soliti noti però. E siccome, vox pupuli suggerisce che “piove sempre sul bagnato”, Scillipoti è sempre in mezzo.

Per chi ha la memoria corta, tale onorevole Scillipoti era colui che il 14 dicembre dello scorso anno, scappando da quel malandrino sonnecchiante di Di Pietro, salvò il governo Berlusconi dall’infida minaccia di cadere a causa di Fli. Gli fu promesso evidentemente un posticino in Parlamento, che non ebbe nemmeno al secondo rimpasto. Ma siccome è un “duro a morire”, ci riprova anche questa volta.
Butta giù qualche riga, in un italiano aulico e ricercato (qui il comunicato), circa la necessità di altre riforme, criticando chinon ha intenzione di cedere a ricatti del genere.
Lo stesso onorevole che, tra le tante uscite, fu beccato in un’intervista a non conoscere S&P, agenzia di rating la quale aveva da pochissimo declassato il debito italiano.

Hanno millantato strane teorie sulla legalità; hanno intrapreso sulla carte lotte contro l’evasione; hanno fatto credere di poter risollevare la situazione economica italiana; hanno ingannato tutti circa le riforme strutturali.
Il condono, dunque, s’ha da fare. Benedizione o no di Scillipoti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...